Skip navigation

C’è una bellissima opera che aspetta di essere completata nel xix municipio. La pista ciclabile che da valle Aurelia raggiungerà il parco del S.Maria della pietà, costeggiando la linea ferroviaria FR3. Progetto partito indietro nel tempo, con la pianificazione e il finanziamento da parte delle giunte Veltroni, e poi arenatosi dopo il cambio di amministrazione.

Oggi dopo quasi 7 anni dalla presentazione del progetto i cantieri sono ancora in alto mare, erba e degrado crescono su ampi pezzi del percorso e non è intuibile la fine dei lavori. Le zone interessate sono state transennate, ma non è difficile accedervi, molte persone ci portano a spasso i cani, la sera non c’è illuminazione e nelle zone in cui la pista passa rasente ai palazzi è piena emergenza sicurezza, con i residenti della zone interessate che denunciano un vertiginoso aumento dei furti nelle loro case.

Basterebbe incominciare a finire le cose per dare un nuovo aspetto alla nostra città.

Questo sembra il messaggio che circola in rete e tra i cittadini. Un gruppo di ragazzi amanti dei percorsi urbani alternativi ha pubblicato in rete in forma anonima le foto del loro tour oltre le transenne. Le foto sono rimbalzate nella rete, riprese dal sito dell’associazione H2, e si sono diffuse su Facebook.

Le foto raccontano un percorso di erba e papaveri che crescono sui cumuli del cantiere, porte senza mura, tubi che spuntano e già scritte e caos sui vasi depositati qua e là. Di seguito le foto che girano su internet.

Nonostante tutto questo l’amministrazione comunale continua a parlare di pista ciclabile realizzata.

Addirittura circolano per il quartiere Balduina volantini in cui si invita i cittadini ad esprimere un parere sulle opere realizzate nel quartiere.

La firma è di Federico Guidi, consigliere comunale PDL in campidoglio, tra i presenti nell’aula comunale durante le recenti risse in occasione delle votazioni sulla delibera ACEA.

Questa situazione paradossale ha portato il PD del quartiere Balduina a diffondere un volantino di denuncia del degrado e dei ritardi sui lavori intitolato ironicamente “Hasta la pista”, con come sfondo una giovane col la bicicletta al passo che si avventura su di una strada sterrata tra tubi che spuntano, erbacce e cumoli di terra. E’un pezzo del tracciato della pista, un’ulteriore testimonianza fotografica della lentezza esasperante del cantiere.

E’davvero uno strano caso quello della pista ciclabile di Roma Nord, un’opera salvifica che diviene per incuria viatico di furti, luogo oscuro e pericoloso nel tessuto cittadino, possibile teatro di aggressioni e attività criminali.

Non resta che da augurarsi che la pista da fantasma prenda vita al più presto, e scongiuri le ombre che sembrano addensarsi sempre più numerose sulla sua realizzazione.

Sarà necessario aspettare altri 7 anni?

2 Trackbacks/Pingbacks

  1. […] Un anno fa pubblicammo le foto della pista ciclabile fantasma, progettata nel 2006 e ancora incompiuta. Oggi arrivano nuove foto dalla rete in cui la pista sembra ancora lontana dalla sua realizzazione. Utensili abbandonati, cavi, immondizia, e i residenti lamentano i pericoli per la sicurezza derivanti dalla pista incompiuta, che per in alcuni tratti passa a pochi metri dai palazzi e le case. […]

  2. […] sulla condizione dei lavori del Parco Lineare Monte Ciocci- Monte Mario aggiornato a ieri. Qui il link al reportage fatto ormai un anno e mezzo fa. Come potete vedere dall’essere pista fantasma sta […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

<span>%d</span> bloggers like this: