Skip navigation

Oggi si è riunita anche la commissione  (oltre alla commissione trasparenza ) del Municipio XIX per trovare una soluzione urgente al dramma degli alberi del Parco Anna Bracci, che uno dopo l’altro stanno morendo per siccità.

Cattive notizie:

Appare sempre più chiaro che la delibera di assegnazione della gestione del parco datata 31 luglio sia viziata in molti modi. Sopratutto non è chiaro se il Municipio abbia effettivamente preso in carico la manutenzione del parco dal comune. Se così non fosse, la successiva delibera di assegnazione della gestione del parco sarebbe nulla.  A valle la cooperativa Magazzino, destinataria della delibera di assegnazione, che lamenta mancanza di informazioni e notevoli difficoltà ad accettare tout court e immediatamente l’assegnazione della gestione del parco così come deliberata dal Presidente Milioni. Inoltre emerge un altra questione non chiara. Normalmente le ditte che plantumano alberi e piante per conto dell’amministrazione hanno a carico la cura delle piante per uno o anche due anni. Sembra proprio questo il caso del Parco Anna Bracci di via Ascalesi, con i suoi 72 giovani alberi piantati a fine marzo in occasione della visita del Sindaco Alemanno. Eppure, non solo nessuno si è occupato di questi giovani alberi ormai moribondi, ma neppure nessuno si è posto il problema della loro morte, se non con le denunce reiterate dei drammatici fatti di questo ultimo mese. Per quanto a noi noto ad oggi non è conosciuto neppure il nome della ditta/cooperativa che si è occupata di tale plantumazione. Alto mare quindi, e tutto rinviato a settembre, visto che oggi il municipio chiudeva per l’estate.

relativamente Buone notizie: 

E’ stato convocato il responsabile giardini della zona per cercare una soluzione immediata al problema dell’essiccazione delle piante del Parco Anna Bracci. E’ risultato che in questo periodo gli addetti attivi a disposizione sono … 1. Comunque lo stesso responsabile giardini ha preso atto dell’emergenza e si è impegnato a fare il possibile per dare un pò di sollievo alle piante durante agosto. Anche in cosiderazione del fatto, aggiungiamo noi, che gli uffici del servizio giardini sono a proprio vicino al parco.

Insomma di una soluzione semplice e definitiva non se ne parla fino a settembre. Per l’emergenza la situazione è molto precaria. Sta di certo che nelle due settimane centrali di agosto la cittadinanza e i vari gruppi che si sono interessati non potranno garantire una presenza costante. E le soluzioni presentate dall’amministrazione sono molto aleatorie. Non rimane che cercare di tenere alta l’attenzione, monitorando il parco e cercando di sensibilizzare puntualmente i servizi addetti a degli interventi eccezionali.

Per chi fosse interessato a dare una mano in queste settimane, scrivete a associazioneh2@gmail.com

Si ringrazia il consigliere Simoniello e Renato Rizzo dell’unione inquilini per le informative.

H2/10812

2 Trackbacks/Pingbacks

  1. […] XVIII e XIX municipio di Roma gli addetti effettivi del servizio giardini sono … 1, come già riportato dalla denuncia di H2. Tutto brucia, tutto si secca. Non ci si può fare […]

  2. […] e la mancata cura. Il municipio e l’ufficio giardini si erano impegnati a trovare una soluzione di emergenza per salvare gli alberi sopravvissuti e a risolvere la questione dell’assegnazione della […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

<span>%d</span> bloggers like this: